Opere monumentali

La produzione monumentale dell’Azienda va dalle rappresentazioni classiche dell’arte sacra destinate a luoghi di culto cattolici ai bei portali delle cappelle funerarie bolognesi, dalle opere commemorative su suolo pubblico alle grandi opere emblematiche commissionate da privati.

Segnaliamo a titolo indicativo alcune nostre fusioni: Salvo d’Acquisto-Viale XII Giugno Bologna; Padre Marella-Sede Opera Marella Bologna; Guglielmo Marconi-Aeroporto G. Marconi Bologna; Santi Pietro e Paolo-Chiesa di San Paolo di Ravone Bologna; Padre Elia Facchini-Reno Centese (FE);

La Pietà dell’Altomare-Cattedrale di Andria (BA); B.B. King e Ray Charles-Montreaux (Svizzera); Papa Giovanni Paolo II e Beato Alvaro de Portillo-Chiesa Sant’ Apollinare Roma; Don Gavinelli-Piazzetta Teatro Testoni Bologna; San Tommaso D’Aquino-Via San Domenico Bologna; Uomo della Sindone-Santa Sede Città del Vaticano.

 

Spiccano per dimensioni: l’opera “Cooperando” di Nicola Zamboni e Sara Bolzani, un gruppo di figure umane altro più di 10 metri situato nella sede Manutencoop di Zola Predosa (BO); e la grande stele “Ianua Mundi” di Luigi Enzo Mattei, un portale in bronzo di oltre 7 metri ben visibile nel parco della Gima Spa di Zola Predosa (BO).